370 3655374 info@clinicaireos.com Lun - Ven: 10.00 - 20.00

mercoledì 08.04.2020

Come si formano le fratture dentali

fratture dentali

I denti si incrinano, si scheggiano e si spezzano anche in certi casi, arrivando a delle vere e proprie fratture.

Queste fratture dentali possono avvenire per molteplici ragioni: traumi alla mandibola, il fenomeno del bruxismo, ovvero il digrignamento dei denti mentre dormiamo, la masticazione di qualcosa di duro, la perdita del tessuto osseo, rendendo le radici più vulnerabili oppure a causa dell’avanzare dell’età l’aumento della fragilità dei denti.

Gonfiore, dolore, fastidio e una un’ipersensibilità ai cibi dolci e zuccherati, anche in assenza di carie, sono dei segnali molto evidenti di queste patologie.

La frattura può essere di due tipi: parziale quando si estende oltre lo strato di smalto, causando la lesione del dente, e provoca dolore in fase di masticazione e contatto con caldo e freddo; completa quando si verifica una separazione delle due parti del dente.

Come curare le fratture dentali

Se la parte interessata dalla frattura riguarda la corona, allora il dente può essere salvato, in casi diversi, ovvero quando la frattura arriva fino alla radice o quando il dente si è diviso in due parti spezzandosi, si deve procedere all’estrazione.
Diversi sono i trattamenti per curare le fratture dentali, ciascuna a seconda del caso specifico:

  • rimodellamento cosmetico”, in caso di dente scheggiato, o scheggiatura molto ridotta; i bordi taglienti vengono arrotondati e lucidati;
  • intarsio in ceramica”, per scheggiature più estese;
  •  “faccette dentali indicate per i denti anteriori, quando il dente in questione possiede ancora
    tessuto dentario e le incrinature non sono troppo profonde;
  •  “cura canalare”, e annessa ricostruzione con perno/moncone e incapsulamento,
    quando la frattura riguarda gran parte della corona e coinvolge anche il nervo.

Prevenire le fratture dentali

La resistenza naturale del dente ha una rilevanza fondamentale sulla possibilità che il dente si fratturi.

Un dente già coinvolto in precedenza in una devitalizzazione o in una ricostruzione sarà sicuramente più predisposto a una frattura essendo più fragile rispetto a un dente sano.

Il “bruxismo” è un’altra causa delle fratture dentali, probabilmente meno conosciuta, ma non di minore rilevanza. I denti sono sottoposti a tensioni notevoli, che a lungo andare possono portare alle fratture.

Un bite protesico da utilizzare la notte o durante lo svolgimento di attività fisica può essere un buon rimedio, per salvaguardare i denti.

Infine, come raccomandiamo sempre, la corretta igiene orale è sicuramente il miglior modo per maniere denti sani e forti