370 3655374 info@clinicaireos.com Lun - Ven: 10.00 - 20.00

martedì 10.03.2020

APPARECCHIO DENTALE: LA GUIDA COMPLETA

Il vistoso apparecchio in metallo, molto spesso associato al periodo dell’adolescenza, rappresenta il simbolo attraverso il quale viene riconosciuto nell’immaginario comune il mondo dell’ortodonzia.

In realtà oggi esiste un’ampia varietà di metodi di trattamento ortodontico più efficienti, più rapidi e soprattutto più discreti del passato come ad esempio i nuovi apparecchi invisibili chiamati Invisalign.

I tipi di apparecchio dentale

apparecchio per i denti

Placchette di metallo

Le placchette in metallo sono il metodo “classico” di trattamento, oltre che quello meno discreto. Queste placchette consistono in piccoli supporti metallici che vengono incollati sul versante esterno degli elementi dentali da dover spostare e vengono collegate tra loro grazie ad un arco metallico.

Questo metodo di trattamento è altamente preciso e consente di trattare anche i casi più complessi ottenendo ottimi risultati.

Gli svantaggi di questo tipo di trattamento consistono essenzialmente nella visibilità di questo tipo di apparecchio, il suo ingombro può risultare fastidioso soprattutto per i pazienti adulti e nel fatto che a causa delle forze intense sviluppate da questo tipo di apparecchio, quest’ultimo potrebbe risultare doloroso e causare qualche disagio soprattutto a inizio trattamento.

Placchette in ceramica/resina

Questo tipo di apparecchio funziona esattamente come il precedente, ma al contrario di quest’ultimo vengono utilizzate delle placchette in ceramica che risultano molto meno visibili perché dello stesso colore dei denti.

Questo tipo di apparecchio assicura gli stessi tempi e risultati del precedente ma risulta meno visibile quindi è un’ottima scelta per i trattamenti più complessi che vengono effettuati dagli adulti.

Le mascherine invisibili: il sistema Invisalign

mascherine invisibili Invisalign

Le mascherine trasparenti Invisalign rappresentano un metodo di trattamento innovativo discreto ed efficace per correggere una malposizione dentale.

Come suggerisce il nome, questa metodica comprende una serie di mascherine invisibili che possono essere facilmente rimosse dal paziente ed hanno lo scopo di guidare step by step la posizione dei denti fino a correggere del tutto una maloccusione.

Logicamente il vantaggio più grande di questo tipo di apparecchio consiste nel fatto che le mascherine sono completamente trasparenti e realmente invisibili ad occhio nudo, quindi nessuno noterà che si sta indossando un apparecchio.

Le mascherine Invisalign inoltre essendo realizzate su misura e guidando i denti nella giusta posizione devono essere sostituite ogni due settimane in modo da garantire una forza di spostamente costante ai denti ed agire in modo programmato.

Le mascherine Invisalign inoltre se un tempo erano consigliate solo per i pazienti adulti, al giorno d’oggi possono tranquillamente essere utilizzate per trattare qualunque caso ortodontico, anche su bambini e ragazzi, consentendo risultati del tutto sovrapponibili ai trattamenti con le classiche placchette fisse.

Ortodonzia per tutti

Bambini: il trattamento precoce

Gli apparecchi destinati ai bambini permettono di trattare quelle problematiche scheletriche prima che la crescita ossea sia conclusa.

I casi di problematiche più comuni da trattare nei bambini sono legati al palato troppo stretto o alla mandibola.

Per fare in modo che il bimbo non cresca con problematiche che successivamente in età più avanzata non possano più essere corrette consigliamo una visita di screening da effettuarsi già in età precoce a 6-7 anni, nel caso in cui venga notata una delle seguenti problematiche è consigliato sottoporre il bambino ad una visita specialistica con un ortodontontista:

  • i denti da latte sono sovrapposti o affollati
  • si nota lo spostamento in avanti della mandibola rispetta alla mascella
  • i denti definitivi non spuntano dopo la perdita dei denti da latte
  • il bambino respira sempre con la bocca e non con il naso
  • si nota uno spazio aumentato tra i due incisivi superiori

Il consiglio generale comunque è quello di sottoporre in caso di dubbio il bambino ad una visita approfondita dal proprio professionista di fiducia nel caso ci siano dubbi sul corretto sviluppo della bocca.

Adolescenti: il trattamento ortodontico dei denti permanenti

Durante il periodo dell’adolescenza, quindi a partire dagli 11-13 anni di età, il trattamento ortodontico consiste nell’apparecchio classico con le placchette che viene montato in questo periodo proprio perché i risultati ottenuti sono più precisi e durevoli.

Proprio come avviene per gli adulti le placchette non sono più l’unico metodo di trattamento che esiste, l’apparecchio invisibile Invisalign lo si può utilizzare anche nei casi per adolescenti.

Adulti: il trattamento ortodontico delle persone oltre i 18 anni d’età

Per gli adulti il desiderio di poter migliorare il proprio sorriso ed avere una dentatura perfetta rappresenta spesso la motivazione per iniziare un trattamento ortodontico.

L’uso di un apparecchio ortodontico consente inoltre di correggere esigenze prettamente funzionali che spesso nell’adulto sono causa di problemi generali non solo a livello della bocca.

Ad oggi grazie ai nuovi processi tecnologici e ai nuovi protocolli disponibili per i pazienti adulti esistono molte opzioni di trattamento come ad esempio: le placchette invisibili in ceramica, le placchette in resina, le mascherine invisibili Invisalign etc.

Contenzione: il segreto per ottenere risultati duraturi dopo un trattamento ortodontico

Molte persone credono che una volta concluso un trattamento ortodontico i denti rimarranno stabili nella loro posizione per tutta la vita.

In realtà la contenzione, cioè un dispositivo fisso o removibile che mantiene per un periodo i denti in posizione, è assolutamente fondamentale e parte integrante del trattamento con un apparecchio.

Fissare i risultati ottenuti con una contenzione è quindi fondamentale e consente di stabilizzare i risultati indipendentemente dal tipo di trattamento effettuato.

A seconda del tipo di trattamento realizzato e dell’entità degli spostamenti ottenuti durante il trattamento la contenzione dovrà essere portata per un periodo variabile di 1-2 anni complessivamente, spesso secondo una metodica regressiva, portandola cioè inizialmente tutti i giorni, dopo qualche tempo un giorno si e uno no, poi una volta ogni 3-4 giorni e così via fino alla completa rimozione.

Per Concludere

L’ortodonzia permette di correggere una malocclusione o semplicemente l’estetica del sorriso permettendo a chiunque di ottenere il sorriso che ha sempre desiderato.

Ultimamente sono disponibili in commercio strategie e tecnologie per correggere pressoché qualunque tipo di problematica anche per diversi budget.

Contatta il tuo dentista di fiducia per ottenere informazioni su qual’è il miglior tipo di trattamento per ottenere finalmente il sorriso che hai sempre desiderato!